Il turismo nell’era del Covid

Il turismo nell’era del Covid ha subito numerosi cambiamenti e rivoluzioni, ma c’era da aspettarselo. Ovviamente, alcuni turisti hanno scelto di modificare le destinazioni delle proprie vacanze, andando a ricercare maggiore privacy e intimità. Non è nulla di nuovo né di diverso. Quali sono le mete attualmente preferite? 

Turismo e Covid, cosa è cambiato?

Rispetto agli anni scorsi, gli italiani hanno scelto proprio l’Italia come meta delle vacanze. Anzi, l’hanno potuta riscoprire, apprezzandone alcune località che erano state messe da parte. Dobbiamo dire che siamo fortunati: nel Bel Paese, infatti, ci sono borghi medioevali, ma anche località marittime, ed è possibile esplorare gli Appennini, come quello Toscano-Emiliano-Romagnolo.

Secondo il trend, gli italiani riconfermeranno ancora una volta l’Italia per la prossima estate, prediligendo i viaggi all’estero solo per brevi tratti. Naturalmente sarà importante comprendere l’andamento della campagna vaccinale e un eventuale abbassamento o innalzamento dei contagi.

Dove andare in vacanza nel 2022?

Non c’è proprio nulla da dire: quando parliamo di viaggi, l’Italia rimane un faro. Da Nord a Sud, abbiamo la possibilità di scoprire – e proprio a seguito del Covid – le nostre bellezze e dei gioielli nascosti. Per esempio, regioni come l’Emilia-Romagna, che ha sempre proposto un’offerta turistica adatta a tutti, alle famiglie, alle coppie o alle vacanze con gli amici. 

Di certo la Romagna è una meta super calda, poiché permette di alloggiare in strutture ricettive confortevoli e anche piuttosto convenienti. Poi, è ricchissima di locali alla moda e spiagge attrezzate, oltre che parchi divertimento o centri benessere, come le Perle di Riccione. 

Un’idea di viaggio da non perdere è quella di prenotare in un hotel per famiglie a Riccione, o ancora valutare un hotel con ristorante a Riccione. Non manca proprio alcuna tipologia di albergo, perché i proprietari hanno pensato a tutto, a offrire il massimo alla clientela.

Con una così interessante offerta turistica, è davvero impossibile non lasciarsi tentare. Come non menzionare infine la cucina tipica romagnola, in grado di solleticare il palato e di offrire il massimo dell’esperienza a tavola, tra tradizione e innovazione? Una regione che di certo sa come conquistare i suoi turisti a tutto tondo.