Tutti in vacanza… in Romagna

Come ogni anno, quando arriva il momento fatidico di prenotare le ferie, ci si chiede dove andare. Tra le mete più ambite dagli italiani e non solo, dalle coppie così come dalle famiglie e dagli amici, c’è proprio la Romagna. Con il suo lungo tratto di costa, poco più di 90 km, offre innumerevoli località balneari in cui trascorrere delle ferie all’insegna del relax e del divertimento.

Dove andare in vacanza in Romagna?

Non è facile scegliere la meta in cui prenotare in Romagna. Certo, ci sono Rimini e Riccione, due grandi classici. Ma troviamo anche Cattolica e Misano Adriatico, e ognuna di loro ha dei punti di interesse da non sottovalutare in alcun modo. Se è vero che Rimini è il centro del divertimento, non dimentichiamo la sua “parte nascosta”: il centro storico coloratissimo, così come gli antichi resti romani che è tutt’oggi possibile visitare.

Ovviamente, l’offerta turistica è all’altezza delle nostre aspettative: ci sono anche ottimi hotel Alba Adriatica a 3 stelle. Non mancano in ogni caso formule residence, appartamenti e B&B, o ancora hotel per famiglie a Riccione.

Come organizzare la vacanza in Romagna

La pianificazione della propria vacanza non è mai semplice, perché ci sono tanti aspetti da considerare. Tuttavia, la Romagna è molto ben collegata e servita con il resto delle regioni d’Italia, ed è un aspetto importante.

Possiamo raggiungerla dunque in aereo – c’è l’aeroporto Federico Fellini a Rimini – così come in treno in auto. Il consiglio che diamo è di scegliere prima di tutto come spostarsi in Romagna e la struttura ricettiva in cui si soggiornerà. In questo modo, non dovremo preoccuparci più di nulla.

Vantaggi della Riviera Romagnola

Quali sono i motivi per prenotare assolutamente una vacanza in Romagna? In realtà sono tanti. In primis, l’offerta turistica con servizi dedicati alle famiglie, ai gruppi di amici, alle coppie.

La Romagna è anche una terra che si divide tra colli e mare: dunque, è l’occasione ideale per fare un tuffo nelle sue acque e al contempo organizzare una gita fuori porta nei vicini borghi medioevali, come Mondaino, San Leo e molto altro. 

Ovviamente, non si può non citare la cucina romagnola: l’occasione per lasciarsi conquistare dai piatti tipici, come la piadina o la pasta fresca fatta a mano.